Buggiani: un comitato di garanzia per la tutela dei minori

A seguito della risposta del Sindaco di Calcinaia, Cristiano Alderigi, ad un’interrogazione a riguardo dell’attività di controllo che il Comune di Calcinaia svolge in favore dei bambini residenti nel proprio territorio comunale, dati in affido, Marco Buggiani (Centrodestra per Calcinaia) risponde.

“Alderigi articola la sua risposta mettendo in evidenza la normativa regionale e la convenzione fra Comune e Società della Salute Alta Val di Cecina Valdera da cui si evince con chiarezza che i controlli sull’operato della Società della Salute vengono fatti in autonomia dalla stessa ed una volta l’anno dalla Regione Toscana.
Risulta pertanto inesistente un controllo da parte del Comune riguardo alla gestione degli affidi dei minori nel territorio di Calcinaia”, così replica Buggiani alla risposta di Alderigi.

Buggiani poi aggiunge: “Tutto ciò ci lascia basiti soprattutto perché, come lo stesso Sindaco nella sua nota ci comunica, l’ente ha speso € 50.400,00 nel periodo 2014-2018.
Ma noi del gruppo Consiliare Centrodestra per Calcinaia non ci limitiamo solo a denunciare pubblicamente questa carenza dell’amministrazione all’opinione pubblica ma abbiamo pensato, nello spirito costruttivo che contraddistingue la nostra linea politica, di presentare una mozione da discutere al prossimo Consiglio Comunale nella quale si propone di costituire un Comitato di Garanzia per la Tutela dei Minori volto a controllare l’attività che la Società della Salute Val di Cecina Valdera svolge in favore dell’ente in merito alla gestione degli affidi dei minori ma anche che collabori con il Garante per l’infanzia e l’adolescenza istituito dalla Regione Toscana con L.R. 26/2010.
Non si può lasciare ad altri il compito di controllare la gestione dei soldi dei cittadini Calcinaioli e Fornacettesi come non si può non avere a cuore il futuro dei nostri bambini e delle loro famiglie, specialmente quelle più bisognose.
Noi ci mettiamo a disposizione per fare questo controllo, loro? Vedremo cosa ci risponderanno in Consiglio Comunale.”

Category: Cronaca, La Valdera
Menu