Calcinaia – Inaugurata la pista ciclo pedonale, dal centro al bosco

Troppo presto se n’è andato “Carlo”, non gli è stata data la possibilità di vedere il suo progetto realizzato. Ma certo è, che nella vita per non essere dimenticati occorre lasciare “un graffio” “un segno”. Carlo Cavallini, notissimo impresario edile, (scomparso nel 2017) in questo è ampiamente riuscito. Dieci anni fa progettò un villaggio in prossimità di Montecchio, (area dove sorgerà la nuova scuola di Calcinaia), Sabato 30 Marzo, il progetto ha avuto il suo compimento con l’inaugurazione del percoso “verde”: pista ciclo-pedonale. 800 metri di camminata tra natura e area residenziale che si collega dal centro del paese al bosco di Montecchio. Il figlio Alessandro Cavallini che ha preso l’eredità operativa del padre,  ha saputo tradurre in fatti quella che era l’idea di base. Un insediamento che rispondesse alle esigenze della famiglia: confort, estetica  pieno rispetto della natura, cura  del verde. Alla presenza della Sindaca Lucia Ciampi,  Maria Ceccarelli ( assessore istruzione cultura e turismo), Cristiano Alderigi (assessore ambiente e urbanistica), Giuseppe Mannucci (assessore alla sicurezza), al costruttore di La Piazzetta s.r.l Alessandro Cavallini, la figlia di Carlo Cavallini, Sabrina e la signora Cavallini, si è “tagliato il nastro” di un traguardo che comunque non vede ancora la fine, a breve inizierà l’edificazione di altri 38 appartamenti, dove potrebbero sorgere gli orti sociali e lo sgambatoio per cani. Un gran bell’insediamento residenziale che potrebbe ( ma è solo un’idea) portare un solo nome “villaggio Cavallini”. (videointervista)

VTrend.it (giornale on line della Valdera) invita a mettere il like alla pagina Facebook VTrend.it e l’iscrizione al canale YOUTUBE: VTrend.it.
Grazie

Category: Politica
Menu