Calcinaia – Odore insopportabile sulle rive dell’Arno dopo la moria dei pesci

Si aspetta l’ufficialità, ma sembra che a proposito della moria di pesci che questa mattina si è evedenziata nello specchio d’acqua dell’Arno a Calcinaia, venga utilizzata un’imbarcazione munita di rete per recuperare i muggini che si stanno accumolando sulle sponde del fiume, arrecando un cattivo odore, gli altri esemplari al centro del fiume, proseguiranno il corso fino al mare. Andando indietro nell corso degli anni si era manifestato un analogo fenomeno, certo non di queste dimensioni. La polizia locale commenta il fatto, riconducibile al forte temporale che si è abbattuto nell’aretino, le precipitazioni avrebbero mosso i fanghi del fiume privandone parte dell’ossigeno, utile alla sopravvivenza degli esemplari. Situazione in divenire come ci conferma l’assessore all’ambiente del comune di Calciana Beatrice Ferrucci, (che non ha competenza di ruolo nella vicenda), del caso se ne sta occupando la polizia provinciale organo di riferimento.
Ecco il video di VTrend.it

Queste le ultime notizie riportate nella pagina facebook del sindaco Cristiano Alderigi:

“La USL è già sul posto per fare accertamenti. Le prime fonti ascoltate indicano la causa strettamente legata all’alluvione nell’aretino che, aumentando la massa di fango nel fiume, ha tolto ossigeno ai muggini che, infatti, paiono i soli pesci colpiti dal fenomeno. La piena di pesci è già transitata da Firenze e che in 10/12 ore passerà da qui oltrepassando definitivamente il nostro territorio”.

 

Category: Cronaca
Menu