Giro della Toscana: ci sono i campioni, ma non ci sono le autorizzazioni

Renzo Macelloni non ha mezzi termini e si scaglia contro la provincia che ancora (sabato ore 13 del 14 settembre) non ha confermato ufficialmente su quale lato si salirà e si scenderà dal Monte Serra.

La polemica è nata proprio alla presentazione del Giro della Toscana, classica di ciclismo per professionisti che si correrà sulle strade della Valdera e quelle pisane. Dopo l’introduzione del sindaco Matteo Franconi la parola è passata ai vari ospiti, tra cui il sindaco di Peccioli Renzo Macelloni che così commenta: “se per la Sabatini non ci sono problemi riguardo il percorso stabilito, restano ancora dubbi, incertezze e risposte da ricevere su quale lato del Monte Serra si salirà e scenderà in occasione del Giro della Toscana. Inaccettabile – sbotta Macelloni – “che ancora la Provincia non abbia dato il suo parere e quindi le necessarie autorizzazioni”.Eclatante” – continua il sindaco di Peccioli, “vi fossero clamorosi dinieghi, sarebbe un imperdonabile danno all’immagine del territorio, in quanto proprio la Rai concederà all’evento 3 ore di diretta. Il giro della Toscna è una classica che a fatica si è guadagnata uno spazio nel calendario ciclistico mondiale”.

A supporto di quanto dichiarato dal sindaco di Peccioli, ricordiamo che tra i 150 alla partenza, ci saranno moltissimi nomi di rilievo del ciclismo mondiale. La sensazione è che lunedì mattina in provincia, si decida di mantenere il percorso originale, ovvero si salirà da Calci si scenderà da Buti. Con Macelloni abbiamo realizzato anche un’intervista video che vi proponiamo:

Category: Sport
Tags: , , , , ,
Menu