Grillaia: Terricciola SiCura “hanno massacrato il nostro territorio”

TERRICCIOLA. Gli animi si scaldano sulla questione della ex Discarica della Grillaia. Il gruppo consiliare Terricciola SiCura dichiara “Sono giorni e settimane che in molti stanno intervenendo su questo buco nero del nostro territorio. L’ultimo in ordine cronologico è stato il sindaco di Chianni, Giacomo Tarrini. In ogni dichiarazione rilasciata alla stampa, tutti i sindaci si dichiarano contrari alla riapertura  ma poi con il cappello in mano vanno a chiedere aiuto alla Regione Toscana. Una vera e propria  assurdità, chiedere una mano a chi politicamente è responsabile di tutto questo”.

Per Matteo Arcenni  e i consiglieri comunali Elena Baldini Orlandini, Sauro Colombini e Matteo Leggerini  “Se oggi siamo in questa situazione, la responsabilità politica e non solo, è di quei politici di sinistra, i soliti che amministrano la Regione, che hanno fatto diventare la Valdera la pattumiera della toscana. E di chi dal 1998 ad oggi non ha controllato o ha fatto finta di nulla sulla vicenda discarica di Chianni”.

“Come è possibile che dopo 22 anni non si sia trovata una soluzione?- si chiede Terricciola SiCura che tuona- questo è l’ennesimo scandalo e fallimento della sinistra che a parole millanta di essere ecologista e ambientalista ma poi nei fatti si dimostra il contrario”.

La nota termina “Una sinistra buona ad urlare pubblicamente una cosa, ma poi sotto banco e lontana dai riflettori pronta a fare l’opposto. La situazione di Chianni ne è l’ennesima conferma, amministrazioni locali e Regione non hanno fatto l’interesse del cittadino, ma hanno massacrato il nostro territorio mettendo a repentaglio la salute di tutti”.

Category: Cronaca
Menu