Il Carnevale dei ragazzi è salvo, si farà

Carnevale

PONTEDERA. Il Comune è intervenuto per risollevare le sorti del Carnevale a Pontedera. Ieri sera, l’amministrazione comunale ha deciso di prendere di nuovo in mano le redini del Carnevale dei ragazzi.  La storica festa che per ben 52 edizioni consecutive si è celebrata a Pontedera, si svolgerà anche questo anno. L’intenzione del Comune è di impegnarsi per portare avanti questa tradizione.

Foto di Eugenio Leone

Abbiamo raggiunto telefonicamente, Eugenio Leone, coordinatore tra il Comune e l’associazione del Carnevale dei ragazzi, il quale ci ha confermato che il Carnevale si farà. “Il Comune ha deciso di riattivare il Carnevale attraverso la ricerca di possibili volontari che diano una mano per la costruzione dei carri. I carri non verranno attinti da altre località ma saranno realizzati a Pontedera – Leone continua- questo sarà un anno di passaggio importante, vogliamo rinfoltire il consiglio dell’associazione e potenziarlo per creare di nuovo un organismo che sia proiettato verso il futuro”. Il Carnevale dei ragazzi è dunque salvo, Leone sembra speranzoso, e conclude “Da ogni crisi nasce un’opportunità”.

Foto di Eugenio Leone

Una buona notizia che permetterà a centinaia di bambini, ragazzi e genitori di festeggiare il Carnevale come da tradizione a Pontedera, con carri, trenino e costumi. 

M.S

Confcommercio plaude l’iniziativa comunale attraverso un comunicato stampa: “Il Carnevale rappresenta un patrimonio storico per la città di Pontedera, e Confcommercio si rende disponibile fin da subito a collaborare con l’amministrazione comunale per trovare soluzioni che garantiscano continuità alla festa”. Il presidente di Confcommercio Pontedera, Mickey Condelli, tende una mano agli organizzatori in vista dell’appuntamento tanto atteso dalla città che per la prima volta ha rischiato seriamente di saltare dopo 52 anni di ininterrotta attività, come dichiarato dallo stesso Comitato del Carnevale dei ragazzi di Pontedera.
“Abbiamo il dovere di intraprendere ogni azione per salvaguardare questa importantissima tradizione. Non vedere più il Carnevale a Pontedera sarebbe stato una sconfitta non solo per le attività commerciali, ma per l’intera città, e la nostra associazione è pronta a mettere in campo tutto il suo impegno per evitare che questo accada” afferma Condelli. “Siamo felici per l’impegno dimostrato dall’amministrazione comunale di Pontedera, e siamo pronti a collaborare per trovare il prima possibile una strada che consenta al Carnevale di andare avanti”.
“La città rischiava di perdere un pezzo della sua storia” dice la responsabile terittoriale Confcommercio Pontedera Valentina Savi “e non possiamo permetterci di vedere una città senza maschere e coriandoli, senza le risate dei bambini che più di tutti tengono a questa festa e senza che i carri di carnevale sfilino per le strade del centro. Già in occasione di molti eventi ed iniziative Pontedera ha dimostrato di sapersi rimboccare le maniche e lavorare, e adesso è il momento che confermi questa sua straordinaria qualità. Dobbiamo trovare ogni possibile soluzione logistica e organizzativa per garantire allo storico Carnevale pontederese di continuare ad esistere”.

Menu