Il Comune di Pontedera attiva un servizio per aiutare i giovani studenti

PONTEDERA. L’assessorato alla pubblica istruzione del Comune di Pontedera insieme ai volontari dell’Arci Ragazzi Valdera attiverà un servizio di consegna a domicilio dei compiti per gli alunni di famiglie che hanno difficoltà ad attivare le modalità di didattica a distanza, che le scuole hanno avviato in questi giorni.

E’ questo un altro impegno che il Comune sta assumendo in questa difficile fase di crisi legata all’epidemia Covid 19. L’impegno è quello di garantire pari opportunità per ciascuno, soprattutto i più deboli e nonostante le difficoltà di riuscire a raggiungere tutti.

L’Amministrazione Comunale attiverà un servizio settimanale di consegna dei compiti a domicilio per gli alunni le cui famiglie non riescono a gestire la didattica a distanza.

Arciragazzi Valdera metterà a disposizione alcuni suoi operatori volontari, che settimanalmente consegneranno nella cassetta postale un plico contenente indicazioni sulle attività didattiche da svolgere a casa.

“L’idea – dice l‘assessore alla pubblica istruzione Francesco Mori – nasce dalle esigenze e dalle criticità che sul campo stanno raccogliendo i colleghi di scuola primaria e secondaria, dopo questi primi giorni di nuovi modelli didattici che stiamo provando a sperimentare. In questi giorni di emergenza straordinaria che il nostro sistema scuola sta vivendo a livello nazionale, è continua – dice Mori – l’azione che le nostre scuole di ogni ordine e grado stanno mettendo in campo affinché si possano mantenere contatti vivi con la comunità scolastica, dagli alunni alle loro famiglie. Il Comune intende fare la propria parte per sostenere l’impegno delle scuole”.

Menu