“M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati vince il Premio Strega 2019

Premio Strega 2019

“M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati (Bompiani), è stato decretato vincitore della 73esima edizione del Premio Strega 2019, il più importante premio letterario italiano, che ogni anno vede sfidarsi prestigiosi autori affiancati dalle più importanti case editrici italiane.
La finale dell’edizione 2019, si è tenuta nella rinomata location di Villa Giulia a Roma, alle pendici dei Monti Parioli, un tempo antica residenza estiva di Papa Giulio III, oggi sede del Museo Nazionale Etrusco.
La diretta su RAI 3 è stata condotta da Pino Strabioli insieme a Piera Degli Esposti, con la partecipazione di Dacia Maraini.

Questi i cinque candidati arrivati in finale:

Antonio Scurati, già due volte escluso dalla vittoria finale del Premio Strega, sbaraglia gli avversari con 228 voti su 660 voti totali, e viene decretato vincitore della 73esima edizione.
Il libro, è pubblicato da Bompiani ed è “il primo romanzo sul fascismo raccontato attraverso Benito Mussolini: il figlio di un secolo che ci ha resi quello che siamo.
Antonio Scurati
(…) È un romanzo, sì, ma un romanzo in cui d’inventato non c’è nulla. Al contrario, ogni singolo accadimento, personaggio, dialogo o discorso è storicamente documentato o autorevolmente testimoniato da più di una fonte. È la storia dell’Italia tra il 1919 e il 1925, dalla fondazione dei Fasci italiani di combattimento al delitto Matteotti, la storia di un Paese che si consegna alla dittatura, la storia di un uomo (M, il figlio del secolo) che rinasce molte volte dalle proprie ceneri. La storia della Storia che ci ha resi quello che siamo. (…)

“M. Il figlio del secolo” è disponibile anche in versione audiolibro sulla piattaforma streaming di Storytel ed è possibile ascoltare il primo capitolo in anteprima qui:



Servizio web curato e realizzato  da Cecilia Lascialfari

Menu