Minorenni, fuggono in FiPiLi con jeep rubata

CASCINA. Ieri sera, il Centro Operativo Polizia Stradale di Firenze è stato contattato da una ditta di Torino che gestisce un sistema di allarme satellitare; sono stati avvertiti che una Renegade, rubata nel pomeriggio e collegata all’impianto stava transitando in S.G.C.. Poiché il veicolo era a Ginestra Fiorentina e si stava dirigendo verso il mare, è scattato il piano di controllo a reticolo, predisposto dal Compartimento Polstrada Toscana e, in questi giorni, rinforzato su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, al fine di contrastare meglio i conducenti poco virtuosi e quelli che usano le strade per i loro loschi traffici.

La centrale operativa della Stradale ha dislocato 3 pattuglie, rispettivamente della Sezione di Pisa, del Distaccamento di Empoli e del Commissariato di Pontedera, in altrettante posizioni strategiche della S.G.C., in modo da tendere una morsa intorno alla Renegade e aspettare che rimanesse impigliata nella rete stesa appositamente per lei.

La manovra ha avuto successo, tant’è che l’auto appena è giunta all’altezza di Cascina è stata avvistata e, poi, bloccata. A bordo c’erano 3 ragazzi senza documenti che, nati in Italia ma di origine slava, di 17, 15 e 14 anni.
La Polizia Stradale di Pisa ha denunciato i minori alla Procura dei Minorenni di Firenze, affidandoli ai genitori rintracciati a Firenze, zona Isolotto. La Polstrada ha recuperato la Jeep per riconsegnarla al proprietario, già in viaggio per Pisa.

Menu