Quarantena obbligatoria a chi rientra dalla Cina

CORNOVIRUS. Da oggi venerdì 21 febbraio obbligo di quarantena a casa per chi è rientrato dalla Cina .

Da oggi istituita in Toscana come in tutta Italia l’obbligo di quarantena “fiduciaria” domiciliare per chi torna da un viaggio in Cina negli ultimi 14 giorni e “sorveglianza attiva” per chi è stato nelle aree a rischio, cioè nel paese asiatico così come indicato dall’Oms, con obbligo di segnalazione alle autorità sanitarie locali al proprio rientro in Italia.

Questo quanto dispone il ministero della Salute con l’ordinanza firmata oggi in seguito ai casi in Lombardia.

In Toscana il presidente Enrico Rossi preso atto dell’ordinanza emanata dal ministro della salute Roberto Speranza, adegua i provvedimenti già assunti nei precedenti giorni: ” ho appena firmato l’ordinanza regionale – comunica Rossi – che riprende e adegua i precedenti provvedimenti già assunti, i quali finora hanno consentito di tenere sotto sorveglianza attiva oltre 1.300 persone di ritorno dalla Cina”.

“Un risultato importante – riporta Enrico Rossi – che è stato possibile grazie al lavoro della task force e all’applicazione puntuale e corretta delle direttive ministeriali”.

“A tutte queste persone – riporta il Governatore – è stata sempre assicurata una sorveglianza attiva costante, come è stato confermato anche dallo stesso ministro e dal capo del Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli”.

Category: Cronaca
Tags: , , , ,
Menu