Rapina ufficio postale: il testimone la racconta a VTrend.it

CAPANNOLI. Siamo a Santo Pietro Belvedere in un tranquillo mattino di Dicembre, il figlio porta la madre alla posta della località per riscuotere la pensione, nel frattempo una volta scesa la madre, il figlio ne approfitta per andare a comperare il pane quando nota una cinquecento nera, che prima si sofferma davanti la posta in via delle Pinete, poi si ferma e poco dopo riparte.

Non curante del particolare dopo aver fatto la commissione programmata torna a prendere la mamma che intanto aveva esplicato la funzione alla posta. Un istante dopo entra un individuo a volto scoperto che si avvicina alla cassiera a cui mostra una probabile arma, questa gli consegna una busta con il denaro circa 33.000 euro e in tutta tranquilltà esce dalla posta e sale sulla 500 nera, il probabile complice ingrana la marcia e parte.

La dipendente postale a quel punto inizia a urlare: mi ha rapinato! Mi ha rapinato! L’esercente del bar che si trova nelle vicinanze sentendo le grida e capendo la situazione gli scattato una foto con il telefonino, ma probabilmente servirà a poco considerando che il mezzo era già distante.

A raccontare la storia a VTrend.it è stato il testimone oculare della vicenda (il figlio), di cui per sua richiesta non pubblichiamo il nome. L’importo rapinato è di circa 33.000 euro, sul fatto avvenuto intorno alle 11 di oggi, 2 Dicembre, stanno indagando i carabinieri.

Menu